News ed eventi

Conferenza di Silvia Pepe "Magia rituale e Magic Sex"

Magia Rituale e Magic Sex

In Atlantide il Sacerdote e la Sacerdotessa erano scelti per la loro affinità, il loro grado di esperienza magica e il loro potere di raggiungere l’impersonalità all’interno del Tempio.
Inutile sottolineare che tra i due non vi era nessuna relazione di coppia e tanto meno entravano in gioco emozioni personali.
La Magia Sessuale è un incontro fisico tra anime, le quali ottengono mediante l’atto sessuale una vibrazione oltre la dualità terrena che può essere utilizzata in magia.

Chi conosce la Magia della polarità, sa che è possibile ottenere alcune vibrazioni che si connettono direttamente all’Uno, all’Essenza.
La pratica rituale sessuale è un’essenza che permette la connessione con il proprio Sé Superiore, ristabilisce ed armonizza la sfera vitale terrena e dell’anima.

L’unione Magica a livello fisico comporta tre fattori principali:
l’annientamento della personalità,
la pratica rituale,
l’unione del Sé Superiore insieme all’Unione Fisica.

 

Magic Sex e Dion Fortune

Dion Fortune sapeva, date le sue precedenti incarnazioni, che ad Atlantide si usava selezionare sacerdoti e sacerdotesse al fine di stabilire l’Unione Magica, oltre la propria personalità e la dualità, fattori tipici dell’energia terrena.
Gli obiettivi erano quelli di correggere i difetti della personalità, porre rimedio alle carenze personali e ampliare la gamma delle capacità umane.
In breve, guarire e assistere il processo evolutivo.
Quando Dion e il suo sacerdote lavoravano su qualsiasi problema in forma rituale, risuonandone l’energia, simbolicamente esso si risolveva per l'intera umanità, poiché in quel momento il Sacerdote e la Sacerdotessa facevano parte dell'anima della Grande Madre e quell’energia risuonava nell’Umanità.
Pratiche di questo tipo erano limitate ai gradi superiori sotto giuramento di segretezza.

"Devo prima ottenere le idee archetipiche, poi dar loro forma sul piano fisico, in seguito saranno disponibili per tutti.
Sto lavorando secondo la legge della polarità.
Prima di tutto lavoreró con un Maestro sui Piani Interiori, in cui lui dà, e lei riceve.
Poi il lavoro si inverte e opereró con la polarità opposta sul piano fisico.
Lei dà e lui riceve, e al fine di raggiungere tale inversione, il lavoro viene svolto in polarità opposta".
"Vi chiediamo di assistere a quel lavoro, facendovi un cerchio di protezione intorno ad esso, poichè è necessario per portare avanti l'insegnamento.
Non c'è nulla in quel rapporto che possa causare scandalo, è un rapporto magico.
Per questo è necessario che le persone siano in sintonia, ma il fattore personale non entra assolutamente in gioco.
Non è facile comprendere per le persone che non hanno conosciuto l'impersonalità del lavoro del Tempio".
Dion Fortune